Per offrirti il miglior servizio possibile Deseos utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. Autorizzo ×

Menu

Preistoria e profumi di Franciacorta

TRA NATURA STORIA E CANTINE - Durata 2 giorni 1° giorno

Giunti in mattinata a Peschiera Maraglio (Monteisola), raggiungibile via traghetto da Sulzano (3 min) o da Iseo (15 min), si prosegue per l’attrazione principale dell’isola: il caratteristico Monastero della Madonna della Cerinola, del sec. XIII, situato alla sommità dell’isola permette un’eccezionale vista dell’intero lago e monti circostanti (mt.475, frazione di Cure).
Il santuario è raggiungibile con mediante la strada principale fino a Cure (anche con mezzi pubblici) e proseguendo a piedi tra il sentiero che arriva dritto alla Madonna o a piedi attraverso l’antica mulattiera, un percorso immerso nel verde e dal quale si può ammirare una bellissima veduta del lago. Situata al centro del lago d’Iseo, è la più grande isola lacustre d'Europa. 
Qui si producono reti speciali, le quali vengono esportate in ogni parte del mondo: reti da pesca, reti sportive da calcio, pallavolo, basket.

Sull'isola, piena di ulivi e immersa in una interminabile quiete, un po' fuori dal mondo, non s'è persa l'antica arte di seccare i pesci al sole. Li ritroveremo nei ristoranti del lago. Altro punto di notevole interesse, si trova sulla Rocca Martinengo: è il castello Oldofredi (XIV secolo), edificato dagli Oldofredi per controllare la sponda bergamasca del lago. Per visitarlo, dovrete raggiungere il paesino di Menzino e cercare il sentiero che si trova alla fine del paese verso Sensole. Imboccata la via sarete immediatamente assorbiti dalla rigogliosa vegetazione e dopo 250 mt. di salita sarete giunti al Castello. Pochi lo sanno ma proprio dietro il castello è stata costruita una zona pic-nic dove potrete sostare immersi nella natura. Possibilità di pranzare a Peschiera Maraglio o Sensole in ristorante tipico dove gusterete le sardine sott'olio, pesce di lago e le rinomate tinche ripiene, innaffiate da buon vino.

Nel pomeriggio partenza da Monteisola con traghetto alla volta di Sulzano (3 min.) o Pisogne (30 min - località all’estremo nord del lago Sebino), per raggiungere le famose incisioni rupestri della Vallecamonica a Capo di Ponte.
Sito di impareggiabile importanza archeologica, conosciuto come uno dei centri culturali più importanti al mondo per le migliaia di reperti nel Parco Mondiale delle Incisioni Rupestri (Km.50 da Sulzano - Km 34 da Pisogne). Consigliamo di percorrere questo tratto con il caratteristico treno della ValleCamonica che permette un emozionante vista della stessa valle (1 h. ca). In Capo di Ponte è conosciuto come uno dei centri culturali più importanti di tutto il mondo, è diventato famoso per le migliaia di reperti del Parco Mondiale delle Incisioni Rupestri. In serata si raggiunge l’hotel o locanda in Franciacorta ( km 60), zona di castelli, vigneti e cantine dello Champenoise, per la cena ed il pernottamento.

Cena e pernottamento con colazione in camera in una meravigliosa locanda categoria lusso in Franciacorta  o in hotel 3* della zona

2° giorno

Dopo la prima colazione, partenza in direzione Provaglio d’Iseo, in Franciacorta, per la visita della Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino con la sua varietà di vegetazione è un particolare habitat di numerose specie avifauna e fauna ittica, riserva naturale dal 1983, un'oasi naturalistica tra le più importanti d'Europa, specchi d'acqua poco profonda, lasciati dal ritiro di un ghiacciaio.

A seguire visita all’adiacente caratteristico Monastero di San Pietro in Lamosa (sec. XII). Pranzo in tipico agriturismo della zona e nel pomeriggio visita di alcune tra le più rinomate cantine della Franciacorta liete di intrattenere i loro ospiti con particolari degustazioni e assaggi di prodotti locali.
Rientro in serata

Consigliamo di prolungare il soggiorno per scoprire i meravigliosi paesaggi, magari in bicicletta con percorsi dedicati o a cavallo. Lontano dal grande traffico, immersi tra campi, boschi e vigneti tra colline, vigneti, aziende agricole e nobili residenze costituiscono per la dolcezza dei rilievi e la bellezza del paesaggio un terreno privilegiato per pedalare o cavalcare. Troverete piste ciclabili tra le più importanti del territorio bresciano, le quali permettono escursioni interessantissime sotto il profilo naturalistico, culturale ed enogastronomico. 

Quotazione su richiesta

Chiedi Informazioni